Celebrità che si sono apertamente identificate come genderfluid o gender fluid

Negli ultimi anni il genere è stato abbracciato dalle celebrità e dal mondo come uno spettro che non può più essere definito. Mentre la maggior parte delle persone si identifica come maschio o femmina, alcuni dicono di non rientrare in nessuna delle due categorie, vedendo la propria identità di genere come fluida o semplicemente come un essere non binario.

Cosa significa essere non binario?

Una persona non binaria è una persona che non si identifica come esclusivamente maschio o femmina.

Advertisements
Advertisements

In termini molto semplici, una persona non binaria può sentirsi come se fosse un mix di generi o non avere alcun genere. Gli altri termini sono genderqueer, agender, bigender e genderfluid. Nessuno di questi termini significa esattamente lo stesso, ma tutti si riferiscono a un’esperienza di genere che non è solo maschile o femminile. L’essere non binari fa anche parte dello spettro neutro rispetto al genere, che descrive l’idea che le politiche, il linguaggio e le altre istituzioni sociali devono evitare di distinguere i ruoli in base al sesso o al genere delle persone, al fine di evitare discriminazioni derivanti dalla percezione che ci siano ruoli sociali per i quali un sesso è più adatto di un altro. Le celebrità qui sotto hanno parlato apertamente della questione di genere …

Sam Smith

In una recente intervista, il cantante Sam Smith ha parlato di non essere binario, dicendo che non si identifica con un uomo o una donna perché “fluttua nel mezzo”.

La persona che ha cantato “Stay With Me” ha parlato candidamente a Jameela Jamil sul suo canale Instagram per Project I Weigh, in cui parla di fama, immagine corporea e sessualità. “Sei solo te stesso. Sei un misto di tutti i tipi di cose. Sei la tua stessa creazione speciale. È così che la prendo”, ha detto Smith. “Non sono né un uomo né una donna, penso di fluttuare da qualche parte nel mezzo. È tutto su uno spettro. Penso lo stesso con la sessualità.” L’artista ha aggiunto: “Sono sempre stato molto libero di pensare alla mia sessualità. Ti innamori delle persone, non dei genitali. Ho cercato di cambiarlo nel mio modo di pensare al genere”.

Amanda stenberg

Amandla Stenberg era sotto i riflettori anche prima che la sua fama salisse alle stelle dopo il suo ruolo di Rue in The Hunger Games.

Da allora, Stenberg ha utilizzato i social media come piattaforma per parlare di questioni che interessano la comunità LGBTQ +, le persone di colore, la comunità nera e le donne. Essendo una persona nera birazziale queer, Stenberg si identifica come pansessuale e non binaria, il che significa che è attratta da tutti i generi e si identifica al di fuori del binario di genere tradizionalmente stabilito. Alla domanda su quali fossero i suoi pronomi preferiti, Stenberg ha risposto: “Onestamente non lo so … Voglio dire, mi fanno sentire a mio agio, ma conosco i media e il pubblico in generale chi mi segue lo criticherà / non lo capirà, il che mi rende triste e quasi più a disagio. Quindi immagino che per ora “.

Miley Cyrus

Miley è sempre stata aperta riguardo al flusso del suo genere, recentemente citando che si considera “una persona strana in una relazione eterosessuale”.

Cyrus, che è diventato pansessuale nel 2016, ha spiegato a Vanity Fair: “Il motivo per cui le persone si sposano a volte può essere antiquato, ma penso che il motivo per cui ci siamo sposati non sia superato – credo lo rende una specie di New Age. Stiamo ridefinendo, ad essere sinceri, l’aspetto di una persona gay come me in una relazione eterosessuale “.

Advertisements