Un uomo trovato dopo 14 mesi da solo in mare rivela una verità orribile

Advertisements

La mente a volte è più forte del fisico stesso, in situazioni estreme o disperate, sappiamo come trovare la forza per spingere i nostri limiti. Salvador Alvarenga è l’esempio perfetto.

A 36 anni, stava solo cercando di guadagnarsi da vivere pescando, ma tutto cambierà quando deciderà di andare in mare con il suo collega, Ezequiel Cordoba. Due giorni dopo la partenza, si è verificato un disastro e hanno dovuto affrontare la più grande sfida della loro vita.

pescatori

Advertisements

All’età di 36 anni, Salvador Alvarenga voleva solo guadagnarsi una vita onesta pescando al largo delle coste del Messico con un amico, Ray Perez. Pochi giorni prima della partenza, Ray Perez annulla per motivi personali. Fu sostituito da Ezequiel Cordoba, soprannominato Piñata, un collega di 22 anni. Ma nulla li ha preparati per affrontare quello che sarebbe seguito.

Molte disposizioni

Tutto sembrava: 265 litri di carburante, 60 litri di acqua, 22,5 kg di sardine usate come esca, così come ganci, arpioni, coltelli e secchi. Per sicurezza e con un po ‘di buon senso, hanno pensato di portare un telefono cellulare, protetto da un sacchetto di plastica, un GPS per non perdersi e un ricetrasmettitore radio. A priori, tutto dovrebbe essere successo senza preoccupazioni …

Advertisements